Un problema sul vostro PVC? Scoprite le soluzioni

11/01/2016

Commenti0

Ecco una lista di problemi più ricorrenti sui rivestimenti in PVC

image-1

Ecco una lista di problemi più ricorrenti sui rivestimenti in PVC e la maniera per risolverli.

Come potete vedere, questi motivi sono legati principalmente ad un'acqua non equilibrata.

E' quindi indispensabile analizzare l'acqua della piscina con un tester o con l'aiuto di un rivenditore e progettista di piscine.

Pieghe e bolle sul PVC

acqua non equilibrata + pH troppo basso + acqua calda

L'acqua non è equilibrata e si trova nella zona aggressiva. Ciò significa che non contiene una percentuale sufficiente di minerali per poter essere equilibrata.

Per ripristinare il suo equilibro, l'acqua scioglie una parte dei minerali presenti in essa nel PVC, il quale diventerà più fragile.

Con un pH inferiore a 7.0 e un'acqua calda, appariranno sul PVC bolle e rigonfiamenti.

Soluzione di trattamento:

Equilibrare l'acqua (regolare il TH e il TAC) e far risalire il valore del pH al fine di permettere al PVC di riacquisire il suo volume.

Macchine nere

acqua non equilibrata + alghe 6 metalli

L'acqua non è equilibrata e si trova nella zona aggressiva. Ciò significa che non contiene una percentuale sufficiente di minerali per poter essere equilibrata.

Per ripristinare il suo equilibro, l'acqua scioglie una parte dei minerali presenti in essa nel PVC, provocando dei fori microscopici.

Le alghe presenti nell'acqua si legano a questi fori. Consumando una parte dei metalli disciolti, produrranno dei solfuri metallici, che macchieranno di nero il rivestimento.

Soluzione di trattamento:

Abbassare il pH ed effettuare un trattamento d'urto con cloro.

Aggiungere un sequestrante di metalli (Acti Métalfix)

Equilibrare l'acqua (aggiustare il TH ed il TAC) e far risalire il valore del pH al fine di remineralizzare il PVC e riempire i fori.

Macchie rosa

Origine:

acqua non equilibrata + umidità dietro il rivestimento

L'acqua non è equilibrata e si trova nella zona aggressiva. Ciò significa che non contiene una percentuale sufficiente di minerali per poter essere equilibrata.

Per ripristinare il suo equilibro, l'acqua scioglie una parte dei minerali presenti in essa nel PVC, provocando dei fori microscopici.

Questi fori favoriranno il passaggio dell'acqua andando a creare umidità dietro al rivestimento.

L'umidità permetterà dunque lo sviluppo di funghi, provocando questo colore rosa.

Soluzione di trattamento:

Abbassare il pH ed effettuare un trattamento d'urto con cloro.

Equilibrare l'acqua (aggiustare il TH ed il TAC) e far risalire il valore del pH al fine di remineralizzare il PVC e riempire i fori.

Attenzione, in presenza di macchie importanti o recalcitranti, l'unica soluzione sarà vuotare la piscina e disinfettare la parte posteriore del rivestimento e le moquettes.

Macchie gialle/arancione sulla linea dell'acqua

Origine:

acqua non equilibrata + crema solare e prodotti cosmetici

L'acqua non è equilibrata e si trova nella zona incrostata. Ciò significa che contiene troppi minerali per il valore del pH.

Cercando di ripristinare il suo equilibrio, essa deposita una parte dei minerali là dove l'evaporazione avviene in maniera significativa: sulla linea dell'acqua.

Questi depositi permetteranno ai corpi grassi e ai loro solventi organici di attaccare il rivestimento.

Soluzione di trattamento:

Pulire la linea dell'acqua con un prodotto acido e sgrassante (Acti pulizia linea d'acqua gel)

Equilibrare l'acqua (aggiustare il TH ed il TAC) e abbassare il valore del pH al fine di lottare contro il deposito di calcare.

Utilizzare un sequestrante di calcare (Acti Anticalcare) per limitare i depositi di calcare durante la stagione.

attenzione, se le tracce sono ancora presenti, utilizzare una cartuccia in cotone e riempirla di cloro non stabilizzato (Acti HP granulare). Il suo pH alto permetterà di sciogliere il grasso e il cloro eliminerà la colorazione.

Macchie verdi

Origine:

acqua non equilibrata + alghe

L'acqua non è equilibrata e si trova nella zona incrostata. Ciò significa che contiene troppi minerali per il valore del pH.

Per ripristinare il suo equilibro, l'acqua deposita una parte dei minerali presenti soprattutto verso il fondo della piscina.

Questi depositi permetteranno alle alghe di fermarsi nell'acqua. Queste alghe si depositano principalmente negli angoli e negli spazi meno movimentati.

Una volta fissate, esse crescono sulla superficie e nel deposito calcareo.

Soluzione di trattamento:

Abbassare il pH ed effettuare un trattamento d'urto con cloro.

Aggiungere un antialga per limitare la loro diffusione (Acti antialga tripla azione)

Equilibrare l'acqua (aggiustare il TH ed il TAC) e abbassare il valore del pH al fine di lottare contro il deposito di calcare.

Utilizzare un sequestrante di calcare (Acti Anticalcare) per limitare i depositi di calcare durante la stagione.

Lascia un commento

Campi obbligatori*