3 parametri fondamentali per l’equilibrio dell’acqua

02/04/2020

Commenti2

Un'acqua equilibrata è regolata da 3 parametri fondamentali: pH, alcalinità e durezza.

Stock-Photos2

Se i valori di questi tre parametri sono corretti, l'acqua sarà limpida e il pH sarà stabile.

Il pH

Il pH è la chiave del successo del trattamento dell'acqua. L'acqua è caratterizzata da un pH generalmente compreso tra 7,0 e 7,8 (su una scala da 0 a 14, il pH esprime il carattere acido o basico).

  • Da 0 a 6,9 l'acqua è acida
  • Da 7 a 14  l'acqua è basica
  • Nelle piscine, il pH ottimale è compreso tra 7,2 e 7,4 (che corrisponde al pH del liquido lacrimale).

L'acqua è naturalmente carica di vari elementi disciolti, quali sali di calcio e di magnesio, che influenzano sia l'equilibrio sia la stabilità del suo pH. Il pH viene corretto aggiungendo prodotti acidi o basici, confezionati in polvere o liquidi.

  • In polvere: per un uso sicuro si raccomanda l'uso di correttori pH meno e pH più.
  • Liquidi: i correttori, progettati per i dosatori automatici, sono più potenti, ma il loro utilizzo è più restrittivo.

In pratica, più l'acqua è dura (altamente carica di elementi disciolti), più è difficile modifcare il suo pH in modo permanente con l'aiuto di correttori acidi.

Un pH non equilibrato può causare vari problemi:

  • Cambiamento del colore dell'acqua, che non è più completamente trasparente,
  • Minore efficacia dei disinfettanti,
  • Irritazione degli occhi e della pelle,
  • Sviluppo di calcare o alghe nella piscina,
  • Danni ai componenti: accessori, ABS, rivestimento, sistema di filtrazione dell'acqua, ecc.

Alcalinità dell'acqua

L'alcalinità dell'acqua, o il suo TAC (Total Alkalinity Titer), caratterizza la capacità tampone dell'acqua, cioè la capacità di un prodotto acido o basico di influenzare il pH dell'acqua. Più alto è il TAC, più difficile è variare il pH dell'acqua. In generale, il TAC deve essere compreso tra 8°F e 15°F, cioè tra 80 ppm e 150 ppm - per informazione 1°F = 10 ppm = 10 mg/l di CaCO3 (carbonato di calcio).

Il valore TAC viene aumentato con l'aggiunta del prodotto ACTI ALKAFIX (a base di bicarbonato di sodio) e abbassato con l'aggiunta di ACTI pH MINUS liquido (acido solforico a 35°) o ACTI pH MINUS polvere (bisolfato di sodio).

Un TAC sbilanciato può portare a :

  • Acqua della piscina lattiginosa,
  • La comparsa di depositi di calcare,
  • Danni significativi e irreversibili al rivestimento, sia esso liner, PVC armato, vernice o mosaico vetroso,
  • Maggiore uso di prodotti chimici per la correzione del pH, che avrà difficoltà a stabilizzarsi.

La durezza dell'acqua

La durezza dell’acqua  (TH) è determinato dalla concentrazione di calcio (Ca++) e magnesio (Mg++).

Un'acqua si dice morbida se il suo TH è inferiore a 10°F (1°F = 10 mg/l di CaCO3). Si dice che sia difficile, se è sopra i 35°F. È importante mantenere il TH ad un valore vicino a 15°F.

Il valore TH viene aumentato con l'aggiunta del prodotto ACTI TH + (a base di cloruro di calcio).

Una durezza troppo elevata può causare :

  • Depositi di calcare nella piscina, pareti ruvide, incrostazioni del filtro e delle pompe di calore
  • Irritazione della pelle e degli occhi per i nuotatori,
  • Acqua biancastra e lattiginosa

Al contrario, se l'acqua è troppo morbida, può anche favorire la corrosione delle parti metalliche o delle pareti delle piscine in cemento, così come provocare irritazione degli occhi.

La tabella di Taylor

La tabella di Taylor permette di controllare se l'acqua è bilanciata e di regolare i tre parametri (TAC, pH, TH) l’biettivo è quello di ottenere questo equilibrio e portare un bilanciamento del valore di pH a 7,2.

L'uso di questa tabella è semplice. Basta misurare i valori TAC, pH e TH e scriverli sulla tabella.

  • Se i suoi 3 punti sono allineati, allora l'acqua è bilanciata.
  • Altrimenti l'acqua dovrà essere equilibrata

Procedura per il bilanciamento dell'acqua con un pH di 7,2 :

  • Controllare il valore TH. Se è inferiore a 200 mg/l, aumentare il valore TH a 200 mg/l. Altrimenti, mantenere il suo valore (è molto difficile diminuire il valore TH).
  • Posizionare un punto sulla scala del pH a 7,2 e tracciare una linea retta attraverso il valore TH e pH = 7,2.
  • Questa linea retta taglia la scala del TAC, dando il suo valore ideale per garantire un'acqua equilibrata
  • Regolare il TAC al valore ideale trovato (aumentare o diminuire il TAC per ottenere questo valore).
  • Regolare il pH a 7,2

E' quindi indispensabile garantire un buon equilibrio dell’acqua (pH, TAC e TH) per mantenere un'acqua sana (non aggressiva e non calcarea) favorendo l'azione ottimale del disinfettante utilizzato.

Si raccomanda di controllare il pH e il livello del disinfettante almeno una volta alla settimana.

Infine, va sottolineato che l'elevata temperatura dell'acqua favorisce i depositi di calcare.

Avete domande? Non esitate a contattarci!

Articolo in relazione

  • Che cos'è l'Actisoft? Una soluzione intelligente per il trattamento dell'acqua!

    water-treatment-traitement-deau-acti-chemical-products

    Mantenere una piscina pronta per nuotare richiede una manutenzione proattiva. Ecco perché Acti ha creato questa app, semplice da usare.

  • La Manutenzione quotidiana della tua Spa

    maintaining-spa-daily-basis-water-treatment

    Per il comfort e la salute degli utenti e per la durata dei componenti, la manutenzione di una spa è essenziale.

  • 8

    Uso del cloro in piscina

    chlorine-tabs-1

    È fondamentale mantenere attentamente l'equilibrio chimico delle piscine. Perché? Uno dei motivi è che i microrganismi possono proliferare nell'acqua.

Commenti2

  • Rossi

    Quando verso sacchetti di sale fino in piscina, il liner tende ad assumere una colorazione giallastra soprattutto in vicinanza al posto dove è stato versato il sale. Come fare per evitare questo inconveniente? Grazie mille
    Francesco

  • Ciccio

    Prova con lo zucchero

Lascia un commento

Campi obbligatori*